Egmont

Opera in tre atti (2020)
Musiche di Christian Jost
Libretto di Christoph Klimke

 

In lingua tedesca con sottotitoli in tedesco
Prima mondiale | Un'opera commissionata dal Theater an der Wien

 

 


congiura

I Paesi Bassi spagnoli sono scossi dalle rivolte contro il regno di Filippo II. Alcune persone hanno aderito alla nuova fede protestante, chiedendo la libertà di religione e una maggiore indipendenza per il loro paese. Il governatore spagnolo, la sorellastra Margarete di Parma, Philipp, continua a cercare di trovare compromessi e rassicurare il paese. In lei i nobili olandesi sperano di avere un alleato per una soluzione diplomatica. Il principe Egmont von Gaure, in particolare, è uno di quelli che, con il suo aiuto, vuole negoziare una pace giusta e soddisfacente per i Paesi Bassi e la Spagna. Spera di iniziare finalmente una vita insieme alla sua amante Clara. Poiché Margarete è molto affezionato a Egmont, gli sembra possibile influenzare la politica. Filippo II, tuttavia, vuole mantenere la strada dura, una maggiore indipendenza dei Paesi Bassi e persino la libertà di religione sono fuori discussione per lui. Tuttavia, egli stesso non si mostra nelle province colpite dalla crisi, ma manda il duca d'Alba a sua sorella, dovrebbe porre fine alle tattiche e creare la pace con la forza delle armi. Egmont potrebbe non credere che Filippo è così inflessibile, vede la fonte di ogni brutalità solo ad Alba, il re potrebbe certamente essere parlato con lui, lo si affronterebbe personalmente. Clara è meno idealista, consiglia all'amante di fuggire, cosa che Egmont rifiuta. Non sente alcun pericolo per se stesso, dopo tutto è il protetto di Margarete. Ma ben presto si capisce quanto sia inutile: Alba ha ucciso segretamente Margarete. Ora nessuno si oppone più alla sua spietatezza e lui arresta l'imprudente Egmont. In questa situazione, il prigioniero e Clara possono solo sperare nell'aiuto del figlio di Albas Ferdinand, perché è affascinato dalle idee di libertà di Egmont. Il giovane deve ora decidere se vuole aprire la strada alla libertà o affermare spietatamente la propria carriera - interromperà il ciclo di oppressione e sfruttamento per mantenere il potere o continuerà solo a portarlo avanti?

Programma e cast

Opera in tre atti (2020)
Musiche di Christian Jost
Libretto di Christoph Klimke

 

In lingua tedesca con sottotitoli in tedesco
Prima mondiale | Un'opera commissionata dal Theater an der Wien

 

 


congiura

I Paesi Bassi spagnoli sono scossi dalle rivolte contro il regno di Filippo II. Alcune persone hanno aderito alla nuova fede protestante, chiedendo la libertà di religione e una maggiore indipendenza per il loro paese. Il governatore spagnolo, la sorellastra Margarete di Parma, Philipp, continua a cercare di trovare compromessi e rassicurare il paese. In lei i nobili olandesi sperano di avere un alleato per una soluzione diplomatica. Il principe Egmont von Gaure, in particolare, è uno di quelli che, con il suo aiuto, vuole negoziare una pace giusta e soddisfacente per i Paesi Bassi e la Spagna. Spera di iniziare finalmente una vita insieme alla sua amante Clara. Poiché Margarete è molto affezionato a Egmont, gli sembra possibile influenzare la politica. Filippo II, tuttavia, vuole mantenere la strada dura, una maggiore indipendenza dei Paesi Bassi e persino la libertà di religione sono fuori discussione per lui. Tuttavia, egli stesso non si mostra nelle province colpite dalla crisi, ma manda il duca d'Alba a sua sorella, dovrebbe porre fine alle tattiche e creare la pace con la forza delle armi. Egmont potrebbe non credere che Filippo è così inflessibile, vede la fonte di ogni brutalità solo ad Alba, il re potrebbe certamente essere parlato con lui, lo si affronterebbe personalmente. Clara è meno idealista, consiglia all'amante di fuggire, cosa che Egmont rifiuta. Non sente alcun pericolo per se stesso, dopo tutto è il protetto di Margarete. Ma ben presto si capisce quanto sia inutile: Alba ha ucciso segretamente Margarete. Ora nessuno si oppone più alla sua spietatezza e lui arresta l'imprudente Egmont. In questa situazione, il prigioniero e Clara possono solo sperare nell'aiuto del figlio di Albas Ferdinand, perché è affascinato dalle idee di libertà di Egmont. Il giovane deve ora decidere se vuole aprire la strada alla libertà o affermare spietatamente la propria carriera - interromperà il ciclo di oppressione e sfruttamento per mantenere il potere o continuerà solo a portarlo avanti?
 

Acquista biglietti
Febbraio 2020 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Theater an der Wien

A proposito del Theater an der Wien

La nuova Opera House non è solo un teatro, ma quello che Emanuel Schikaneder , il genio a tutto tondo , attore , impresario con un gusto per l'organizzazione ma soprattutto librettista del Flauto magico , aveva costruito nel 1801 a Vienna, in linea con la spirito di Mozart .

In concomitanza con il 250 ° anniversario della nascita di Mozart, il Theater an der Wien si presenta come una casa nuova opera dal gennaio 2006 . Come un " Stagione" teatro con produzioni di tutto l'anno il Theater an der Wien scolpisce un nuovo e indipendente di nicchia nel campo della cultura alta qualità a Vienna . Per dodici mesi l'anno , con un anteprima ogni mese , opera sarà eseguita sotto la " Stagione" , o della stagione, il sistema : questo significa che il cast rimane invariato rispetto alla prima esecuzione all'ultimo , che garantisce altissima internazionale standard siano mantenuti .

Moderno approccio del teatro , accessibile al teatro musicale , come dimostrano i lavori eseguiti , il concetto artistico globale Bespielung e gli artisti è ulteriormente sottolineata dalla costruzione stessa , la sua architettura e la vivacità della sua posizione . L'ambiente ei materiali , l'atmosfera intima e acustica perfetta del teatro storico preparano i sensi a sperimentare la bellezza . Il Theater an der Wien entra deliberatamente in un rapporto simbiotico con dintorni vivaci sul mercato di strada Naschmarkt e la giovane scena culturale centrato nel trimestre Schleifmühl .

 

Come arrivare


Con i trasporti pubblici​:
 

Possiamo essere raggiunto con i mezzi pubblici:

U1, U2 und U4 Stazione Karlsplatz, Exit Secession
Bus 59A Stazione Bärenmühldurchgang
Bus 57A Stazione Laimgrubengasse, pedoni via Laimgrubengasse to Linke Wienzeile

Kammeroper:
Fleischmarkt 24, 1010 Wien


Ci può essere raggiunto con i mezzi pubblici:
U1, U4: Stazione Schwedenplatz
Tram Linea D (bei über Ablenukung Kai) 1, 2: Stazione

Eventi correlati