Irene

Opera in tre atti (1738)
Musiche di Johann Adolf Hasse
Libretto di Stefano Benedetto Pallavicino
Opera in concerto in italiano

 

L'imperatrice Irene domina Bisanzio per il figlio non ancora maturo Isaccio. Questa dignità è dura per lei, perché è segretamente innamorata di Niceforo, il figlio molto più giovane del suo confidente Oreste. La sua passione diventa così grande che, trascurando ogni volto imperiale, scopre con l'aiuto di Eudossa, sorella di Niceforo, che anche Niceforo è innamorato di lei. Piena di fortuna, ha intenzione di farlo diventare suo marito contro ogni convenzione. Eudossa prova una gelosia feroce e piuttosto asessuale. Viene nuovamente corteggiata senza successo da Isaccio. Per poterla rendere sua sposa contro la sua volontà, Isaccio vuole finalmente rilevare l'autocrazia di sua madre Irene. Insieme ad Oreste incita una rivolta contro l'imperatrice e la imprigiona. Ma viene immediatamente liberata da Niceforo. Irene ha già annunciato il suo fidanzamento con il suo salvatore, quando Oreste rivela che una volta aveva scambiato il proprio figlio con quello della coppia imperiale, divorato dall'ambizione, così Niceforo è il figlio di Irene e Isaccio il suo. Dopo un breve shock, i sentimenti si riarrangiano: Irene rinuncia al potere e si trasforma da donna innamorata in madre amorevole, il suo vero figlio diventa imperatore e sposa Eudossa, il falso erede al trono va in esilio con Oreste. Quest'opera seria scandalosamente piccante e ricca di potenzialità su ambizioni sfrenate, sostituzioni di bambini e quasi incesto fu presentata in anteprima il 6 febbraio 1738 al Teatro di corte di Dresda in occasione del compleanno della zarina Anna, che però non era presente - oggi non è più possibile decidere se lo spettacolo si riferiva alla celebre donna in onore o in modo satirico. Il ruolo principale è stato scritto dal compositore Johann Adolph Hasse per sua moglie, la star soprano Faustina Bordoni, e l'imperatrice, afflitta da passioni e dubbi inopportuni, le ha creato un ruolo pieno di sfaccettature abbaglianti per dimostrare la sua arte. L'opera ha vissuto cinque rappresentazioni a Dresda, dove Hasse è stato per oltre 30 anni un apprezzato compositore di corte, prima di scomparire negli archivi fino ad oggi.

Programma e cast

GETTO

CONDUTTORE    
Aapo Häkkinen
IRENE    
Vivica Genaux
NICEFORO    
Max Emanuel Cencic
EUDOSSA    
Dara Savinova
ORISTE    
David DQ Lee
ISACCIO    
Bruno de Sá
ORCHESTRA    
Orchestra barocca di Helsinki

Acquista biglietti
Gennaio 2020
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Theater an der Wien

A proposito del Theater an der Wien

La nuova Opera House non è solo un teatro, ma quello che Emanuel Schikaneder , il genio a tutto tondo , attore , impresario con un gusto per l'organizzazione ma soprattutto librettista del Flauto magico , aveva costruito nel 1801 a Vienna, in linea con la spirito di Mozart .

In concomitanza con il 250 ° anniversario della nascita di Mozart, il Theater an der Wien si presenta come una casa nuova opera dal gennaio 2006 . Come un " Stagione" teatro con produzioni di tutto l'anno il Theater an der Wien scolpisce un nuovo e indipendente di nicchia nel campo della cultura alta qualità a Vienna . Per dodici mesi l'anno , con un anteprima ogni mese , opera sarà eseguita sotto la " Stagione" , o della stagione, il sistema : questo significa che il cast rimane invariato rispetto alla prima esecuzione all'ultimo , che garantisce altissima internazionale standard siano mantenuti .

Moderno approccio del teatro , accessibile al teatro musicale , come dimostrano i lavori eseguiti , il concetto artistico globale Bespielung e gli artisti è ulteriormente sottolineata dalla costruzione stessa , la sua architettura e la vivacità della sua posizione . L'ambiente ei materiali , l'atmosfera intima e acustica perfetta del teatro storico preparano i sensi a sperimentare la bellezza . Il Theater an der Wien entra deliberatamente in un rapporto simbiotico con dintorni vivaci sul mercato di strada Naschmarkt e la giovane scena culturale centrato nel trimestre Schleifmühl .

 

Come arrivare


Con i trasporti pubblici​:
 

Possiamo essere raggiunto con i mezzi pubblici:

U1, U2 und U4 Stazione Karlsplatz, Exit Secession
Bus 59A Stazione Bärenmühldurchgang
Bus 57A Stazione Laimgrubengasse, pedoni via Laimgrubengasse to Linke Wienzeile

Kammeroper:
Fleischmarkt 24, 1010 Wien


Ci può essere raggiunto con i mezzi pubblici:
U1, U4: Stazione Schwedenplatz
Tram Linea D (bei über Ablenukung Kai) 1, 2: Stazione

Eventi correlati